Responsabilità sociale d'impresa

Per Montblanc, la CSR (Corporate Social Responsibility - Responsabilità sociale d’impresa) riguarda tutti gli aspetti di un business sostenibile, legato alla responsabilità e al contributo sociale, economico e ambientale.

Da oltre 100 anni Montblanc sostiene la massima eccellenza artigianale.

L’impegno a favore di una qualità eccelsa e dei valori tradizionali si manifesta nelle creazioni intramontabili della Maison, che accompagnano per tutta la vita chi le possiede. Allo stesso modo, questa filosofia significa anche portare avanti la tradizione della Responsabilità sociale d’impresa per la crescita dei dipendenti e per l’investimento nella comunità – un impegno nei confronti dei propri dipendenti e della società civile nel suo insieme.

  

Poiché le sue radici affondano da sempre nella cultura della scrittura, Montblanc ha stabilito uno standard internazionale di impegno culturale, con iniziative internazionali ad ampio raggio volte a promuovere le arti e la cultura in varie forme: dall’arte contemporanea al nuovo teatro emergente, fino alla musica classica. Fra i progetti avviati dalla Montblanc Cultural Foundation, fondata nel 1992, figurano la Montblanc Cutting Edge Art Collection, una collezione privata di oltre 200 opere di arte contemporanea esposta presso la sede Montblanc ad Amburgo, e il progetto Montblanc de la Culture Arts Patronage, l’unico riconoscimento internazionale che premia il lavoro e l’impegno dei moderni mecenati delle arti.

Da oltre dieci anni Montblanc collabora con l’UNICEF. Nel 2004 un primo progetto ha dato il via all’iniziativa “Sign Up for the Right to Write”, una campagna per promuovere un’educazione scolastica di qualità per i bambini. In seguito, nel 2009, Montblanc e UNICEF hanno lanciato l’iniziativa Meisterstück “Signature for Good”, unendo gli sforzi per combattere l’analfabetismo nel mondo. Il progetto ha raccolto ben 4,3 milioni di dollari. Recentemente nel 2013, Montblanc ha rinnovato il suo sostegno ai programmi educativi UNICEF, concentrandosi sui bambini più vulnerabili attraverso le iniziative Schools for Africa e Schools for Asia e mediante programmi in America Latina. Partendo dal successo della prima iniziativa “Signature for Good” e mettendo assieme tutti questi progetti, Montblanc ha raccolto oltre 10 milioni di dollari.

Nell’aprile del 2013 Montblanc ha lanciato Il progetto Power of Words, in collaborazione con la Nelson Mandela Foundation e il Tribeca Film Institute. Dalla collaborazione con la Times Square Alliance è nato un cortometraggio dedicato alle parole di Mandela e diretto da Nabil Elderkin, che veniva proiettato ogni sera poco prima di mezzanotte nella leggendaria Times Square di New York. Nel 2014 Montblanc ha ampliato il progetto Power of Words, una collaborazione con il Tribeca Film Institute e la Nelson Mandela Foundation, riunendo una nuova generazione di registi. Il progetto consisteva nello scegliere le frasi leggendarie e più toccanti di Nelson Mandela per creare cortometraggi che ne interpretassero il messaggio e la visione in una nuova chiave.

In qualità di membro certificato del Responsible Jewellery Council (RJC), Montblanc sposa in pieno i principi del suo Code of Practices, codice che promuove pratiche commerciali responsabili per il commercio di diamanti, oro, e metalli del gruppo del platino. 

La Maison si impegna a gestire un sistema di approvvigionamento trasparente e responsabile, nonché relazioni a lungo termine con i fornitori.

La Politica CSR di Montblanc deriva dai principi adottati dal Responsible Jewellery Council. Per ulteriori informazioni, visitare il sito web www.responsiblejewellery.com .

Per rafforzare ulteriormente l’attuale attività della Responsabilità sociale d’impresa, il Gruppo Richemont ha stabilito una Strategia CSR di gruppo, volta a fornire strutture e obiettivi per tutte le Maison, semplificando la comunicazione e condividendo le buone pratiche.

Per ulteriori informazioni, consultare il sito web www.richemont.com/corporate-social-responsibility/csr-report.html.

Cordiali saluti,

Jérôme Lambert