Michel Majerus

L'artista lussemburghese Michel Majerus (1967–2002)
si è affermato a livello internazionale per la prima volta nella seconda metà degli anni '90 con i suoi quadri vitali,
colorati, di grandi dimensioni, nei quali abbina impressioni visive della nostra cultura frenetica quotidiana a citazioni di recenti creazioni nella storia dell'arte. Nelle sue opere, celebri personaggi di videogame o della TV, elementi pittorici della scena musicale, dei fumetti o della pubblicità, si mescolano a motivi e forme espressive della pop art o del minimalismo.
In questo modo Majerus, che ha vissuto a Berlino dopo gli studi all'Accademia di Belle Arti di Stoccarda, ha esaminato le opere di Frank Stella, Jean-Michel Basquiat, Andy Warhol, Willem de Kooning e James Rosenquist. In questo processo le immagini citate nelle opere di Majerus si sovrappongono in strutture dinamiche paragonabili alla tecnica del campionamento musicale.

Dopo la tragica morte accidentale di Majerus nel 2002, i suoi quadri e le installazioni sono state esposte in una serie di retrospettive ad Amburgo, Hannover, Graz, Amsterdam e Lussemburgo e più recentemente a Stoccarda.