Monica Bonvicini

Resource dumped by HtmlRendererServlet

Resource path: /content/mtb/eu/it/it_it/discover/arts-and-culture/art/cutting-edge-art-collection/monica-bonvicini/jcr:content/content-par/3_1396940536014

Resource metadata: {sling.resolutionPath=/content/mtb/eu/it/it_it/discover/arts-and-culture/art/cutting-edge-art-collection/monica-bonvicini/jcr:content/content-par/3_1396940536014}

Resource type: nt:unstructured

Resource super type: -

Resource properties

cq:lastRolledout: java.util.GregorianCalendar[time=1420466515735,areFieldsSet=true,areAllFieldsSet=true,lenient=false,zone=sun.util.calendar.ZoneInfo[id="GMT",offset=0,dstSavings=0,useDaylight=false,transitions=0,lastRule=null],firstDayOfWeek=1,minimalDaysInFirstWeek=1,ERA=1,YEAR=2015,MONTH=0,WEEK_OF_YEAR=2,WEEK_OF_MONTH=2,DAY_OF_MONTH=5,DAY_OF_YEAR=5,DAY_OF_WEEK=2,DAY_OF_WEEK_IN_MONTH=1,AM_PM=1,HOUR=2,HOUR_OF_DAY=14,MINUTE=1,SECOND=55,MILLISECOND=735,ZONE_OFFSET=0,DST_OFFSET=0]
cq:lastRolledoutBy: sergio.hernandez
jcr:mixinTypes: [cq:LiveRelationship]
jcr:primaryType: nt:unstructured

Nelle installazioni, nelle sculture, nelle fotografie, nei disegni e nelle opere video, Monica Bonvicini, nata a Venezia nel 1965, esamina il rapporto fra l'architettura, la sessualità e il potere. La Bonvicini si è affermata a livello internazionale a metà degli anni '90 attraverso le sue opere provocatorie, nelle quali cerca di rivelare le strutture di potere maschile in contesti politici, sociali e storici rielaborati in chiave architettonica.

Monica Bonvicini usa in modo sapiente il lato feticistico di alcuni materiali e oggetti che derivano dall'industria edile, come l'acciaio, i ponteggi, le catene e la pelle, che possono essere letti anche in chiave sado-masochistica. Nel 2005, l'artista, che vive a Berlino, ha ricevuto il premio Young Artist della Neue Nationalgalerie (SMPK). La giuria ha premiato le opere della Bonvicini per “il modo in cui rivelano provocatoriamente l'effetto del corpo nello spazio” attraverso il loro orientamento socio-politico.