Ugo Rondinone

Il tempo che passa, riempito di elementi di una routine quotidiana banale e ripetitiva, o definita come singolo momento, è il tema su cui si concentra il famoso artista svizzero Ugo Rondinone (nato nel 1964) nelle sue installazioni e in sculture, quadri, disegni, video e opere fotografiche. Rondinone enfatizza spesso dettagli relativi al tempo o alle date. Così intitola una grande lampadina fatta di cera “The sixth hour of the poem” (La sesta ora della poesia) o sul retro dei suoi quadri mette la data con collage fatti di ritagli di giornale di una data specifica. In questo modo le sue opere danno l'impressione di essere brani di un diario resi visibili.

Così, anche una serie di opere che consistono in cerchi colorati ipnotici che Rondinone ha disegnato per vari anni è organizzata in ordine cronologico esatto tramite titoli, come l'opera creata per Montblanc, chiamata
“No. 291 DRITTERSEPTEMBERZWEITAUSENDUNDZWEI” [“N. 291 TRESETTEMBREDUEMILADUE”]. Con le sue delicate strisce di spray a colori simili a nastri, l'artista, residente a New York, elabora quadri circolari di grandi dimensioni e forme simili a simboli come l'emblema a forma di stella Montblanc.