2006

Come per le edizioni precedenti, lo Young Directors Project 2006 è stato celebrato nella galleria d'arte di Thaddaeus Ropac, presente nella giuria dello Young Directors Project assieme alla Presidentessa del Festival, la Dott.ssa Helga Rabl-Stadler, e all'attore austriaco Peter Simonischek, nonché a Wolfgang Kralicek (critico culturale). Nell'ambito del Festival di Salisburgo, il regista teatrale Martin Kušej ha presenziato alla competizione di quest'anno assieme ai seguenti altri giovani registi:

Roger Vontobel con SCHERZ, SATIRE, IRONIE UND TIEFERE BEDEUTUNG (JOKE, SATIRE, IRONY AND DEEPER MEANING) di Christian Dietrich Grabbe – in collaborazione con la Deutsches Schauspielhaus Hamburg; Barbara Weber con VIKTOR! HAPPINESS IS A WARM GUN, basato su temi di Roger Vitrac – in collaborazione con il Theater Freiburg e HAU Berlin (Hebbel am Ufer); Friederike Heller con DIE UNVERNÜNFTIGEN STERBEN AUS (THE UNREASONABLE ARE DYING OUT) di Peter Handke – in collaborazione con il Burgtheater Vienn; e David Bösch con MUCH ADO ABOUT NOTHING di William Shakespeare – in collaborazione con il Thalia Theater di Amburgo.

Alla fine della competizione, David Bösch ha ricevuto il Montblanc Young Directors Award 2006, del valore di 10.000 euro, e l'esclusivo strumento da scrittura Montblanc “Hommage à Max Reinhardt”, creato appositamente per lo Young Directors Project.