Vai al contenuto principale

Promozione applicata

Nel campo di ricerca vengono mostrati dei suggerimenti basati sulle parole inserite e sulla nostra selezione di prodotti.

High Artistry The First Ascent of the Mont Blanc

Un omaggio ai pionieri, ai ghiacciai e all’alpinismo

Dietro ogni grande successo c’è lo spirito pionieristico di chi desidera compiere un’impresa mai riuscita prima. Proprio come gli scalatori che nel XVIII secolo riuscirono a conquistare il Monte Bianco, gli artigiani dell’Artisan Atelier Montblanc raggiungono nuovi livelli di maestria con le edizioni High Artistry.

Caratteristiche

La sommità arrotondata è costituita da un topazio che, una volta svitato, rivela il design scheletrato del massiccio del Monte Bianco ed uno zaffiro blu da 6,05 carati. Le decorazioni comprendono un motivo del Monte Bianco smaltato a mano ed un cianometro (non funzionante). Con un colore gradiente dal bianco all’azzurro, diamanti e zaffiri evocano il senso di stupore di fronte ai riflessi del sole sulla vetta ghiacciata del Monte Bianco.
Diamanti con incastonature e tagli misti catturano la bellezza riflettente della vetta del Monte Bianco, mentre una sofisticata incisione a mano rende il monte protagonista anche sulla parte anteriore, insieme a diamanti taglio brillante.
Il pennino in oro bianco massiccio Au750 è decorato con una sofisticata incisione 3D di una stella alpina ed è impreziosito da un diamante.
La sua forma ricorda quella di due strumenti essenziali per i primi scalatori: il pistocco e la piccozza.
Presenta un’azzurrite taglio cabochon incastonata sotto un vetro zaffiro.

Caratteristiche

Impreziosito con un anello inciso e un intarsio creato con materiali come pelle, pergamena, madreperla e legno pregiato. La sommità presenta un cristallo di quarzo fumé che, una volta svitato, rivela il design scheletrato del massiccio del Monte Bianco con diamante incastonato.
Realizzato in oro rosa massiccio Au750 e legno. I dettagli includono tormaline cognac e finiture in oro massiccio Au750 adornate con diamanti taglio brillante. La parte anteriore riporta un’incisione che riproduce la via storica per la vetta del Monte Bianco.
Realizzato in oro rosa massiccio Au750, il pennino è impreziosito con uno zaffiro cognac e il motivo 3D di una stella alpina.
Il suo design ricorda il pistocco e la piccozza, due strumenti essenziali per i primi scalatori.
Presenta un’incastonatura di malachite taglio cabochon coperta da vetro zaffiro.

Caratteristiche

Realizzato con granito del Monte Bianco avvolto in una scheletratura in oro bianco massiccio Au750. Decorato con una rappresentazione 3D del massiccio del Monte Bianco e della via storica per la sua vetta, ricreata con diamanti taglio brillante. Impreziosito con una miniatura dipinta a mano ed un’incisione realizzata a mano. La sommità del cappuccio è adornata con un cristallo di rocca che, una volta svitato, rivela un pezzetto di oro giallo massiccio, in omaggio alla passione di Balmat per la ricerca dell’oro.
Realizzato in oro giallo massiccio Au750 ed impreziosito con diamanti taglio brillante e decorazioni ispirate ai tradizionali ornamenti di Chamonix. Le incisioni sulla parte anteriore raffigurano il ghiacciaio Mer de Glace ed un mostro, in omaggio alle antiche leggende su queste montagne.
Realizzato in oro giallo massiccio Au750 e impreziosito dal motivo 3D della stella alpina, il simbolo delle Alpi.
Il suo design ricorda un pistocco e una piccozza, strumenti essenziali per i primi scalatori.
Presenta un’incastonatura di avventurina verde, un minerale originario delle Alpi.

Caratteristiche

Il legno di noce è decorato con una speciale incisione raffigurante la natura alpina. La sommità del cappuccio è adornata da un cristallo di quarzo fumé che, una volta svitato, rivela l’emblema Montblanc in madreperla intarsiato in onice nera.
Pelle bovina resistente, goffrata con una citazione tratta dal diario di Balmat. Le incisioni decorative sono ispirate ai rivetti degli scarponi da montagna, mentre l’incisione sulla parte anteriore raffigura il ghiacciaio Mer de Glace sotto forma di mostro, in omaggio alle antiche leggende su questa montagna.
Realizzato in oro giallo massiccio Au750 e impreziosito dal motivo 3D di una stella alpina, simbolo delle Alpi.
Il suo design ricorda un pistocco e una piccozza, due strumenti importanti per i primi alpinisti.
Nel cono in oro giallo Au750 è incastonato un granito taglio cabochon.

Caratteristiche

Una scheletratura in oro massiccio Au750 con finitura rodio riproduce la forma di un mostro, mentre il tubo cappuccio è realizzato in pregiata resina e lacca. L’emblema Montblanc corona il cappuccio in granito alpino e onice nera. Sull’anello del cappuccio è inciso “8 Août 1786” (8 Agosto 1786), la data della prima scalata.
Realizzato in oro massiccio Au750 con finitura rodio e impreziosito con la goffratura di una stella alpina.

Artigianato artistico

Nelle edizioni “The First Ascent of the Mont Blanc” (La prima scalata del Monte Bianco) i nostri maestri artigiani hanno fatto confluire numerose competenze consolidate nel tempo come l’arte dell’intarsio, la smaltatura e raffinate incastonature.

La storia di Jacques Balmat, il primo scalatore del Monte Bianco

Jacques Balmat nacque in Savoia nel 1762. Alpinista, guida alpina e cercatore di cristalli, questo giovane ambizioso si pose l’obiettivo di conquistare la vetta del Monte Bianco, un’impresa mai realizzata prima.  


L’8 agosto 1786 Balmat partì per la sua spedizione insieme all’amico alpinista Michel-Gabriel Paccard. L’equipaggiamento comprendeva scarponi chiodati, piccozze, pistocchi e strumenti di misurazione come, ad esempio, un cianometro di nuova invenzione per misurare l’intensità del blu del cielo. Dopo una pericolosa scalata attraverso un territorio inesplorato i due pionieri divennero i primi ad aver raggiunto la vetta più alta delle Alpi, il Monte Bianco, con i suoi 4.810 metri di altitudine.


Brillante esempio di come la determinazione possa far superare sfide in apparenza impossibili, l’impresa di Balmat segnò la nascita dell’alpinismo moderno. Oltre un secolo più tardi, ispirandosi a questa montagna tuttora simbolo di traguardi ambiziosi, tre visionari fondarono la Maison Montblanc. 

Ultimi avvisi notificati